Gara - ID 124

Stato: Pubblicazione


Registrati o Accedi Per partecipare

ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoForniture
PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO A CORPO, IN APPALTO MISTO EX ART. 28 D. LGS 50/2016, INTEGRATO EX ART. 59, FINALIZZATA ALLA FORNITURA E POSA IN OPERA, CON LAVORI DI REALIZZAZIONE LOCALE INCLUSI, DI UNA RISONANZA MAGNETICA OSTEOARTICOLARE PER EQUINI PER IL DIPARTIMENTO DI MEDICINA VETERINARIA.
 
CIG8474299CC0
CUPJ92C19000100005
Totale appalto€ 209.410,83
Data pubblicazione 26/10/2020 Termine richieste chiarimenti Lunedi - 23 Novembre 2020 - 13:00
Scadenza presentazione offerteMercoledi - 02 Dicembre 2020 - 13:00 Apertura delle offerteMercoledi - 16 Dicembre 2020 - 09:30
Categorie merceologiche
  • 33113 - Apparecchiature per immaginografia a risonanza magnetica
DescrizioneL’appalto è costituito da una fornitura e posa in opera di un Tomografo nuovo a Risonanza Magnetica osteoarticolare per grandi animali con magnete permanente in Neodimioe intensità di campo non inferiore a 0,3 Tesla, di lavori necessari per adeguare gli edifici all’accoglimento della fornitura nonché servizi di progettazione e altri accessori alla fornitura.
 
Struttura proponente Ripartizione tecnica
Responsabile del servizio Ing. Fabio Piscini Responsabile del procedimento Presciutti Fabio
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf delca-19-02-2020 - 2.02 MB
26/10/2020
File pdf bando - 56.84 kB
26/10/2020
File pdf capitolato-speciale-dappalto - 620.81 kB
26/10/2020
File pdf schema-contratto - 115.55 kB
26/10/2020
File pdf domanda-di-partecipazione - 248.32 kB
26/10/2020
File pdf all.1-bis-professionista - 226.53 kB
26/10/2020
File pdf mod.-all.2-dichiar.-sost - 128.29 kB
26/10/2020
File pdf modello-dichiarazione-antimafia - 102.54 kB
26/10/2020
File pdf modello-dgue - 180.24 kB
26/10/2020
File pdf modello-offerta-tecnica - 140.98 kB
26/10/2020
File pdf modello-offerta-economica - 162.76 kB
26/10/2020
File pdf scheda-asl - 1.33 MB
26/10/2020
File pdf inquadramento-urbanistico - 1.35 MB
26/10/2020
File pdf tavola-dei-vincoli - 1.84 MB
26/10/2020
File pdf stato-di-progetto - 540.87 kB
26/10/2020
File pdf stato-di-fatto - 316.84 kB
26/10/2020
File pdf installazione-risonanza - 756.82 kB
26/10/2020
File pdf distribuzione-impianto-elettrico - 472.39 kB
26/10/2020
File pdf quadri - 616.69 kB
26/10/2020
File pdf distribuizione-impianto-idrico - 235.33 kB
26/10/2020
File pdf relazione-illustrativa - 1.08 MB
26/10/2020
File pdf relazione-tecnica - 1.78 MB
26/10/2020
File pdf relazione-calcolo - 889.58 kB
26/10/2020
File pdf elenco-prezzi-ed-analisi - 355.70 kB
26/10/2020
File pdf cme - 300.69 kB
26/10/2020
File pdf aggiornamento-indicazioni-della-sicurezza - 305.65 kB
26/10/2020
File pdf quadro-economicopdf - 290.08 kB
26/10/2020
File pdf distribuizione-impianto-aria - 579.27 kB
26/10/2020
File pdf disciplinare - 482.50 kB
26/10/2020
File pdf quadro-economico-aggiornato - 62.06 kB
20/11/2020
File pdf modello-offerta-economica-corretto - 841.71 kB
20/11/2020

Chiarimenti

  1. 17/11/2020 10:25 - Buongorno, in merito ai Requisiti di Capacità professionale, SI CHIEDE se l’attestazione di avere eseguito e concluso almeno n. 1 fornitura analoga all’oggetto principale del presente appalto di importo almeno pari ad € 150.000,00 IVA esclusa può essere in questa fase dichiarato oppure devono già essere allegati i Certificati di regolare esecuzione.

     


    L’attestazione dell’avvenuta fornitura analoga all’oggetto principale del presente appalto, di importo almeno pari ad € 150.000,00 IVA esclusa, può, in questa fase, anche essere dichiarata. L’eventuale dichiarazione potrà essere soggetta a verifica mediante acquisizione d’ufficio dei Certificati/attestazioni di Regolare Esecuzione/Collaudo da parte del RUP.
     
    17/11/2020 16:18
  2. 19/11/2020 11:20 - 1) Si prega di comunicare in modo esatto la base d’asta soggetta a sconto, dato che questa viene riportata pari a € 1.008.928,51 nel documento modello offerta economica; al punto 3.2 del Disciplinare è indicata pari a € 208.028,93 oltre € 1.381,90 per costi della sicurezza e IVA, mentre nel capitolato Speciale l’importo a base di gara è stato stimato complessivamente in € 210.792,73 comprensivamente di costi per la sicurezza; importo quest’ultimo che non rappresenta la somma algebrica degli elementi che compongono la gara. Inoltre gli importi esposti ai punti A2, A3, A4, dell’allegato quadro economico non sono coerenti con quelli indicati all’art. 2 del Capitolato speciale per gli elementi corrispondenti.
    2) Il documento “Modello offerta economica” prevede che l’offerente debba unicamente formulare uno sconto sull’importo a base di gara. Non risulta necessario quotare distintamente e singolarmente gli elementi che compongono la fornitura (macchinario, progettazione, lavori, formazione, assistenza tecnica) i quali però verranno distintamente pagati ad avanzamento lavori. Poiché lo sconto unico offerto nasce da una media, ma premesso che ciò non comporta che lo stesso sconto possa essere applicato ad ogni elemento che costituisce l’appalto, si richiede di poter allegare all’offerta una tabella con i prezzi offerti per singolo elemento costituente l’appalto.
    3) Si chiede di chiarire come verrà calcolato il pagamento dato che:
    - L’art. 27 prevede pagamenti specifici per ogni singolo elemento che costituisce l’appalto dei quali però non è richiesta la quotazione singola, ma solo una percentuale di sconto sull’importo complessivo
    - Il comma 1 dell’art. 26 del Capitolato speciale d’appalto indica che “la Stazione appaltante dovrà erogare all'appaltatore un’anticipazione sull’importo contrattuale nella misura del 20% dell’importo stesso, da corrispondere entro quindici giorni dall'effettivo inizio dei lavori” mentre l’art. 27 del Capitolato speciale d’appalto prevede a sua volta i pagamenti in percentuali a seconda dell’avanzamento lavori che sommate arrivano al 100% dell’importo degli elementi che costituiscono l’appalto.
    4) Il pagamento di quote del costo degli elementi che costituiscono l’appalto è subordinato alla sottoscrizione da parte dell’Appaltatore del certificato di regolare esecuzione lavori e fornitura. L’art. 55, circa i tempi di emissione del certificato di regolare esecuzione lavori indica che questo verrà emesso “non oltre tre mesi dalla data di redazione del Verbale di collaudo funzionale delle apparecchiature con le relative prove eseguite”. Nello stesso art. 55 si precisa che “il Certificato ha carattere provvisorio ed assumerà carattere definitivo trascorsi due anni dalla data dell’emissione. Decorso tale termine, il Certificato si intende tacitamente approvato anche se l’atto formale di approvazione non sia stato emesso entro due mesi dalla scadenza del medesimo termine.” Si chiede quindi se il certificato di regolare esecuzione, alla sottoscrizione del quale da parte dell’Appaltatore verrà corrisposta la quota di pagamento come definito all’art. 27, è quello provvisorio o quello definitivo (rilasciato dopo 2 anni da quello provvisorio).
    5) Si richiede di confermare che, nel caso l’offerente sia intenzionato a subappaltare il servizio di progettazione esecutiva, e lo dichiari in sede di offerta nelle modalità definite dalla documentazione di gara, non risulti quindi necessario effettuare la domanda di partecipazione del professionista come da art.13.1.b DOMANDA DI PARTECIPAZIONE DEL PROFESSIONISTA del disciplinare e ALLEGATO 1 BIS6) Il punto 3 dell’art.28 PAGAMENTI A SALDO del Capitolato speciale prevede che il pagamento della rata di saldo (costituito dall’1% del prezzo pattuito per la fornitura ed installazione delle apparecchiature ed il 100% del prezzo pattuito per il servizio di manutenzione) sarà “pagata entro 45 (quarantacinque) giorni dalla data di scadenza del periodo di manutenzione”. Poiché il periodo di manutenzione/garanzia richiesto è di 24 mesi se ne desume che il pagamento avverrà ad oltre 2 anni di distanza. Si chiede se, in deroga a quanto previsto, è possibile effettuare il pagamento della rata di saldo entro 30 giorni dalla sottoscrizione da parte dell’Appaltatore del certificato di regolare esecuzione lavori e fornitura, previa ricezione della fattura, a fronte di presentazione di fideiussione della durata di 2 anni per pari importo della rata di saldo.
    7) Al punto ay) dell’art. 57 del Capitolato speciale d’appalto si indica: “L’aggiudicatario, a proprio carico, onere e spese, nei tempi stabiliti per la fornitura e posa del macchinario dovrà procedere all’attività di Collaudo funzionale dell’Apparecchiatura, finalizzato, tra l’altro, ad eseguire le dovute prove di accettazione per il giudizio di idoneità all’uso clinico secondo quanto previsto dalla normativa vigente. Il Collaudo dell’Apparecchiatura e dei Dispositivi Opzionali avverrà alla presenza del personale tecnico dell’aggiudicatario e del personale tecnico dell’Amministrazione”. Dato che l’attrezzatura oggetto dell’appalto è una RMN dedicata alla produzione di immagini trasversali, sagittali, dorsali ed in sezione obliqua di zoccolo, pastoia, nodello, carpo e tarso su cavalli o altri grandi animali anestetizzati si chiede di confermare che, nel caso si intenda eseguire per il collaudo, prove funzionali su cavalli e/o altri grandi animali, il reperimento e gestione di questi ultimi non sarà a cura e spese dell’aggiudicatario.


    1) Si conferma che l’importo a base di gara è pari ad € 208.028,93, oltre € 1.381,90 per costi della sicurezza non soggetti a ribasso e IVA, come espressamente riportato al punto II.2.1) del Bando pubblicato in GURI, all’art. 3.2 del disciplinare di gara e come si ricava dalla somma delle singole voci di costo riportate nella tabella di cui all’art.  del Capitolato speciale. L’importo di € 210.792,73, riportato all’art. 1 del Capitolato speciale d’appalto in fondo alla pag. 2 di 62 risulta essere un mero errore di calcolo. L’importo riportato nel modello offerta economica, per mero errore materiale, non risulta corretto. Pertanto si provvede a pubblicare un Modello offerta economica CORRETTO.
    Il quadro economico pubblicato risulta essere una revisione non aggiornata, pertanto è da non tenersi in considerazione. Si provvede a pubblicare un Quadro Economico aggiornato.
    2) Come riportato all’art. 3 del Capitolato speciale, l’appalto sarà dato a corpo ai sensi dell’articolo 59, comma 5bis, del Codice vigente, pertanto si prenderà in considerazione, ai fini dell’aggiudicazione e della successiva stipula del contratto, esclusivamente il ribasso unico percentuale da applicare all’importo posto a base di gara. Il concorrente può allegare all’offerta una tabella con i prezzi offerti per singolo elemento costituente l’appalto; tale documento non verrà preso in considerazione ai fini dell’aggiudicazione.
    3) L’importo contrattuale delle singole prestazioni previste nella procedura di gara in questione (progettazione esecutiva, esecuzione lavori, fornitura RM, formazione e manutenzione), verrà determinato applicando lo sconto unico percentuale offerto (dove applicabile), sugli importi di cui alla tabella riportata all’art. 1 del Capitolato speciale d’appalto (pag. 2 di 62).
    L’anticipazione, di cui all’art. 26 del Capitolato speciale d’appalto pari al 20% dell’importo contrattuale, verrà recuperata in ogni certificato di pagamento fino a raggiungimento dell'importo totale della stessa. Il recupero dell'anticipazione su ciascun certificato di pagamento sarà pari al 20% del SAL.
    L’art. 27 del Capitolato, oltre a disciplinare la suddivisione dei pagamenti in acconto, individua, implicitamente, anche la modalità di “salizzazione” delle singole prestazioni che l’Appaltatore dovrà svolgere.
    4) Ai sensi dell’art. 102 c. 3 secondo periodo del D.Lgs. 50/2016, al momento della sottoscrizione del certificato di regolare esecuzione da parte dell’Appaltatore, tale documento ha carattere provvisorio, assumerà carattere definitivo trascorsi due anni dalla sottoscrizione. Come previsto dall’art. 27 del capitolato, gli acconti, da esso disciplinati, avverranno sulla base del certificato di regolare esecuzione con carattere provvisorio.
    5) L’appalto in oggetto è un appalto misto, pertanto ai sensi dell’art. 28, comma 1 del D.Lgs. 50/2016 “l’operatore economico che concorre alla procedura di affidamento di un contratto misto deve possedere i requisiti di qualificazione e capacità prescritti dal presente codice per ciascuna prestazione di lavori, servizi, forniture prevista dal contratto”. Quindi il possesso dei requisiti di qualificazione e capacità per lo svolgimento di ogni singola prestazione costituente l’appalto misto è condizione per la partecipazione alla gara e non solo per l’esecuzione. Per quanto i riguarda i requisiti di qualificazione e capacità prescritti dagli atti di gara per l’espletamento dei servizi di progettazione ex art. 59, comma 1bs del D.Lgs 50/2016 devono essere posseduti e dichiarati dal concorrente o in proprio o mediante il ricorso all’istituto dell’associazione temporanea di imprese con un soggetto che a sua volta possieda tali requisiti, come indicato all’art. 6 lett. c) del disciplinare, o mediante l’istituto dell’avvalimento. L’ANAC con delibera del 27 maggio 2020 n. 462 ha chiarito che l’obbligo dell’operatore economico, che partecipa alla gara per l’affidamento di un contratto misto, di possedere i requisiti di qualificazione e capacità prescritti dal codice  per ciascuna prestazione prevista nel contratto, non comporta un divieto assoluto di ricorso al subappalto: dal combinato disposto degli artt. 28 e 105 del codice si deve ritenere che nei contratti misti sia consentito il ricorso al subappalto facoltativo e sia altrettanto consentito che, in relazione a ciascuna categoria di prestazioni oggetto dell’affidamento, il concorrente possa ricorrere al cosiddetto subappalto qualificante.
    A seconda della scelta del concorrente in ordine alla forma di partecipazione è, pertanto, comunque sempre obbligatorio presentare la dichiarazione di un professionista in ordine al possesso dei requisiti di qualificazione e capacità per lo svolgimento dei servizi di progettazione ex art. 59, comma 1bs del D.Lgs 50/2016, come richiesti dagli atti di gara.
    6) Le prestazioni previste dalla presente procedura si concluderanno con l’espletamento del servizio di manutenzione/garanzia, la cui durata è di 24 mesi a decorrere dalla messa in servizio della RM, pertanto il pagamento di tali prestazioni potrà avvenire solo dopo la conclusione delle attività previste.
    7) Il reperimento e la gestione di cavalli e/o altri grandi animali per l’espletamento delle attività di collaudo del macchinario da parte dell’Appaltatore, sarà a carico di questo Ateneo ed in particolare, del Dipartimento di Medicina Veterinaria e l’afferente Ospedale Veterinario.
     
    20/11/2020 11:41

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Università degli Studi di Perugia

P.zza Universita', 1 Perugia (PG)
Tel. 075-5851 - Email: ufficio.appalti@unipg.it - PEC: protocollo@cert.unipg.it