Gara - ID 19

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

ProceduraRistretta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi tecnici
Procedura ristretta per l'appalto di servizi di architettura e ingegneria, basati su un accordo quadro denominato “Accordo Quadro Servizi”
CIG78014242BF
CUP
Totale appalto€ 6.000.000,00
Data pubblicazione 01/03/2019 Termine richieste chiarimenti Venerdi - 11 Ottobre 2019 - 12:00
Scadenza presentazione offerteVenerdi - 26 Aprile 2019 - 13:00 Apertura delle offerteLunedi - 29 Aprile 2019 - 10:00
Categorie merceologiche
  • 71 - Servizi architettonici, di costruzione, ingegneria e ispezione
DescrizioneL'Università intende aggiudicare un "Accordo Quadro Servizi" per servizi di architettura e di ingegneria, con il quale intende affidare servizi di ingegneria che non saranno svolti all'interno dell'Università
Struttura proponente Ripartizione Tecnica
Responsabile del servizio Ing. fabio Piscini Responsabile del procedimento Giordano Antonio
Allegati
File pdf delca-21-11-2018 - 2.32 MB
01/03/2019
File pdf bando - 147.76 kB
01/03/2019
File pdf nota-esplicativa-al-bando - 89.99 kB
01/03/2019
File pdf allegato-1 - 22.34 kB
01/03/2019
File pdf allegato-2 - 28.43 kB
01/03/2019
File pdf allegato-3 - 46.54 kB
01/03/2019
File pdf avviso-errata-corrige - 30.48 kB
11/03/2019
File doc ddg-2019-176-06-06-2019 - 64.50 kB
06/06/2019
File pdf ddg-2019-176-06-06-2019 - 46.54 kB
06/06/2019
File pdf ddg-2019-193-20-06-2019 - 41.22 kB
27/06/2019

Lotti

Oggettoprogettazione, direzione lavori e collaudi
CIG78014242BF
Totale lotto € 1.400.000,00
Durata 48 Mesi
Descrizione I contratti del Lotto 1 avranno ad oggetto la progettazione, direzione lavori e collaudi e l'importo massimo è di 1.400.000 euro, oltre 300.000 euro di opzioni; esso avrà ad oggetto servizi di architettura e ingegneria singolarmente di importo massimo pari ad € 150.000 euro. Gli operatori di mercato possono presentare domanda di partecipazione per un solo Lotto. Il Lotto 1 sarà concluso con 4 Operatori Economici
Categorie merceologiche 71 - Servizi architettonici, di costruzione, ingegneria e ispezione
Ulteriori informazioni
Oggettoprogettazione, direzione lavori e collaudi di interventi maggiormente complessi
CIG7801426465
Totale lotto € 3.000.000,00
Durata 48 Mesi
Descrizione I contratti del Lotto 2 avranno ad oggetto la progettazione, direzione lavori e collaudi di interventi maggiormente complessi rispetto quelli del Lotto 1 e che prevedano una moltitudine di  competenze e un approccio integrato. L'l'importo massimo del Lotto 2 è di 3.000.000 euro, oltre 600.000 euro di opzioni; esso avrà ad oggetto servizi di architettura e ingegneria singolarmente di importo minimo pari ad € 100.000 euro e massimo pari a 1.000.000 euro. Gli operatori di mercato possono presentare domanda di partecipazione per un solo Lotto. Il Lotto 2 sarà concluso con 5 Operatori Economici.
Categorie merceologiche 71 - Servizi architettonici, di costruzione, ingegneria e ispezione
Ulteriori informazioni
Oggettoattività di verifica preliminare della progettazione
CIG780142860B
Totale lotto € 600.000,00
Durata 48 Mesi
Descrizione I contratti del Lotto 3 avranno ad oggetto l'attività di verifica preliminare della progettazione e l'importo massimo è di 600.000 euro, oltre 100.000 euro di opzioni; Gli operatori di mercato possono presentare domanda di partecipazione per un solo Lotto. Il Lotto 3 sarà concluso con 3 Operatori Economici.
Categorie merceologiche 71 - Servizi architettonici, di costruzione, ingegneria e ispezione
Ulteriori informazioni

Avvisi di gara

06/06/2019DDG_2019_176_06-06-2019
Procedura ristretta per l’appalto di servizi di architettura e ingegneria basati su un accordo quadro denominato “Accordo Quadro Servizi”. Determinazioni ...
03/04/2019Modifica date procedura Ristretta: Procedura ristretta per l'appalto di servizi di architettura e ingegneria, basati su un accordo quadro denominato “Accordo Quadro Servizi”
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine richieste chiarimenti15/04/2019 13:00Scadenza presentazione offerte26/04/2019 13:00Apertura delle offerte29/04/2019 ...
11/03/2019AVVISO ERRATA CORRIGE
AVVISO ERRATA CORRIGE...

Chiarimenti

  1. 04/03/2019 12:16 - Quesito n. 1
    In riferimento al pr. II.2.4) Descrizione dell'appalto - Lotto 1, vorrei gentilmente chiedere i seguenti chiarimenti:
    - Visto che il lotto sarà assegnato a 4 operatori economici distinti, è possibile partecipare a questo lotto per le sole attività di collaudo e direzione lavori? 
    - Cosa si intende per "oltre a 300000eur di opzioni, esso avrà ad oggetto servizi di architettura e ingegneria singolarmente di importo massimo pari a 150000eur"?

     


    Risposta al quesito n. 1         
    - Non è possibile;
    -  Si invita a riformulare il quesito con maggiore precisione, al fine di consentire a questa Amministrazione di fornire una risposta utile.

     

    06/03/2019 12:18
  2. 05/03/2019 12:04 - Quesito n. 2
    Si chiede conferma che gli unici documenti da inviare per la partecipazione alla presente procedur ristretta siano:
    Allegato 1 - Dichiarazioni e quadro riassuntivo dei fatturati
    Allegato 2 - Scheda descrittiva di commessa (una per ogni commessa)
    Allegato 3 - Requisiti di qualificazione soggettiva.


    Risposta a quesito n. 2
    Si conferma. Si fa tuttavia presente che il documento "dichiarazioni e quadro riassuntivo dei fatturati" per i Lotti 2 e 3 prevede degli allegati
    08/03/2019 11:04
  3. 05/03/2019 17:46 - Quesito n. 3
    In merito al p.to III.1.3 Capacità tecnica professionale si chiede se si possono utilizzare servizi di ingegneria nelle categoria strutture, nelle ID Opere S.05, S.05, S.06 avendo un grado si complessità più elevato rispetto ale S.03 e S.04.
     


    Risposta al quesito n. 3
    Sì, ai fini della qualificazione è possibile, fermo restando la sussistenza, per la stessa commessa, delle altre due categorie indicate al punto III.1.3 della Nota Esplicativa.
    11/03/2019 14:16
  4. 08/03/2019 14:38 - Quesito n. 4
    Si richiede un chiarimento inerente al Punto III.1.3) del Bando: Capacità professionale e tecnica.
    Nella Nota esplicativa si legge: "Per il Lotto 2, gli operatori di mercato devono dimostrare, attraverso le “commesse” come sopra descritte, di possedere un fatturato specifico minimo di 1.500.000 euro nel quinquennio 2014-2018."
    Vorremmo sapere se tale fatturato specifico di 1.500.000 euro sia da considerarsi come requisito minimo o si possa/debba dichiarare anche un fatturato specifico maggiore di 1.500.000 euro e se tale valore sia qualificante (e con quale meccanismo premiante)  ai fini della graduatoria di valutazione.
    Saranno chiamate in gara tutte le società che produrranno fatturato specifico maggiore di 1.500.000 euro?
     


    Risposta al quesito n. 4
    Il fatturato specifico di cui al punto III.1.3) del Bando è un requisito minimo di ammissione alla Gara.
     
    11/03/2019 14:20
  5. 13/03/2019 11:42 - Quesito n. 5
    Relativamente al lotto 3, si chiede quale sia il numero di commesse da presentare.
     


    Risposta al quesito n. 5
    Se la richiesta di chiarimenti si riferisce al requisito di ammissione di cui al punto III.1.3 del Bando, il fatturato specifico minimo di 100.000 euro nel quinquennio 2014-2018 può essere soddisfatto con qualsiasi numero di commesse aventi le caratteristiche indicate al citato punto III.1.3.
     
    18/03/2019 15:23
  6. 14/03/2019 16:35 - Quesito n. 6
    La cauzione provvisoria è prevista per il lotto 1 e 2 ?


    Risposta al quesito n. 6
    In questa fase della procedura non è previsto che sia prodotta la cauzione provvisoria, per nessuno dei lotti.
     
    18/03/2019 15:23
  7. 19/03/2019 09:54 - Quesito n. 7
    Si chiede se due operatori economici, ognuno dei quali ha fatturato specifico riferito al quinquennio 2014-2018 superiore a quanto previsto nel bando, di cui uno esperto in architettura e strutture e che pertanto è in grado di soddisfare il requisito per le categorie "edilizia e strutture" e uno esperto in impianti e che pertanto è in grado di soddisfare il requisito per le categorie degli "impianti", che non hanno però progetti comuni che si riferiscono allo stesso committente, se si riuniscono in R.T.P. possono partecipare alla procedura?
     


    Risposta al quesito n. 7
    Ai fini del soddisfacimento del requisito di cui al punto III.1.3 della Nota Esplicativa, relativamente ai Lotti 1 e 2, possono essere utilizzate solamente commesse riferite contemporaneamente alle categorie indicate a pagina 4 della Nota Esplicativa.
     
    25/03/2019 11:47
  8. 19/03/2019 15:17 - Quesito n. 8
    In merito al Lotto 3 (Verifica preliminare), si chiede di specificare se è necessario che il fatturato richiesto sia coperto dal partecipante mediante appalti di servizi di verifica contenenti specifiche categorie (come richiesto per i lotti 1 e 2, punto III.1.3. della Nota Esplicativa del Bando) o se è sufficiente giungere ad un fatturato per i servizi di verifica pari ad euro 100.000,00 a prescindere dai progetti verificati e dalle categorie componenti gli stessi.

     


    Risposta al quesito  n. 8
    Ai fini del soddisfacimento del requisito di cui al punto III.1.3 della Nota Esplicativa, relativamente al Lotto 3, possono essere utilizzate commesse aventi le caratteristiche indicate a pagina 5 della Nota Esplicativa.
     
    25/03/2019 11:50
  9. 21/03/2019 10:39 - Quesito n. 9
    In merito al punto III.1.3) del Bando, si richiede se si può considerare "commessa" per il lotto 1 e 2 (necessaria per raggiungere il Fatturato Specifico), l'aver espletato la sola Direzione lavori o il solo coordinamento della sicurezza di un'opera?


    Risposta al quesito n. 9
    Si, è possibile. Infatti, la Nota Esplicativa a pag. 4 prevede espressamente “Sempre relativamente ai Lotti 1 e 2 per “commessa” si intende anche una commessa inerente la direzione lavori o il coordinamento sicurezza di un’unica opera e/o edificio riferita all’esecuzione dei lavori, fase prestazionale C.I), prestazioni Qcl, di cui al D.M. 17 giugno 2016.”
     
    25/03/2019 11:54
  10. 25/03/2019 12:05 - Quesito n. 10
    1. La commessa presentata all'interno dell'allegato 2, deve essere stata svolta in tutte le categorie e gli ID richiesti, affinché venga ritenuta valida? Oppure è possibile presentare diverse commesse con diverse categorie? Ad esempio: una commessa in cui si sono svolti servizi per la categoria edilizia, una commessa per cui si sono svolti servizi per le categorie strutture e impianti. 
    2. Se all'interno della commessa si sono svolti servizi di progettazione per la categoria edilizia e servizi di progettazione, sicurezza e direzione lavori per le categorie edilizia, strutture e impianti, vanno esplicitati in modo distinto i fatturati?
    3. Con riferimento al punto 6) dell'allegato 2, per importo complessivo della commessa, si intende la parcella del professionista, e quindi l'importo dei servizi effettuati dal professionista oppure l'importo dei lavori per cui si sono svolti i servizi?


    Risposta al quesito n. 10
    1. La Nota Esplicativa a pagina 4 espressamente prevede che:
    “Relativamente al Lotto 1 ed al Lotto 2 per “commessa” si intende una commessa inerente la progettazione preliminare e/o di fattibilità tecnica ed economica, e/o definitiva e/o esecutiva, direzione lavori e coordinamento sicurezza, di un’unica opera e/o edificio riferite contemporaneamente:
    -        Alla categoria edilizia, destinazione funzionale compresa tra E.03 e E.10 e ancora tra E.20 ed E.22 di cui al D.M. 17 giugno 2016.
    -        Alla categoria strutture, destinazione funzionale compresa tra S.03 e S.04 di cui al D.M. 17 giugno 2016.
    -        Categoria impianti, destinazione funzionale compresa tra IA.01 e IA.04 di cui al D.M. 17 giugno 2016.”
    Pertanto, le commesse di progettazione utilizzate per soddisfare il requisito di cui al punto III.1.3 della Nota Esplicativa, per essere ritenute valide, devono essere state svolte in tutte le categorie e gli ID sopra indicati.
    2. Se in una commessa sono stati svolti servizi di progettazione, rispondenti ai requisiti di cui a pagina 4 della Nota Esplicativa, ed il servizio di direzione lavori o di coordinamento della sicurezza, rispondenti ai requisiti indicati sempre a pagina 4 della Nota Esplicativa, è possibile indicare i relativi fatturati congiuntamente. A tale riguardo si precisa però che per quanto riguarda la direzione lavori e la sicurezza, vale quanto puntualmente precisato dalla nota esplicativa “Sempre relativamente ai Lotti 1 e 2 per “commessa” si intende anche una commessa inerente la direzione lavori o il coordinamento sicurezza di un’unica opera e/o edificio riferita all’esecuzione dei lavori, fase prestazionale C.I), prestazioni Qcl, di cui al D.M. 17 giugno 2016.”. Pertanto, per essere ritenuta valida, la commessa di progettazione dovrà rispettare tutte e tre le categorie indicate alla risposta che precede e, per la sicurezza e direzione lavori le prestazioni Qcl sopra indicate.
    3. Al punto 6) della scheda descrittiva di commessa deve essere indicato l’importo complessivo dei servizi effettuati dal professionista.
     
    29/03/2019 14:16
  11. 25/03/2019 13:36 - Quesito n. 11
    1) Si richiede se in caso di aggiudicazione è possibile modificare /integrare il RTP.
    2) Si chiede inoltre se un libero professionista, avente tutti i requisiti per partecipare ad uno dei lotti possa, in caso di aggiudicazione, formare un RTP con altri professionisti.


    Risposta al quesito n. 11
    1 ) In caso di aggiudicazione non è possibile modificare il raggruppamento;

    2) No, non è possibile.

    29/03/2019 14:19
  12. 27/03/2019 15:51 - Quesito n. 12
    In riferimento alla procedura negoziata in oggetto, in merito alle Note esplicative, Punto III.1.3) del Bando Capacità professionale e tecnica, a pagina 13 viene indicato che:
    omissis
    Le “commesse” in discussione dovranno essere iniziate e concluse entro il periodo 2014-2018.
    Omissis
    e, a tale riguardo, si chiede se tale lasso temporale sia rigoroso oppure, come da normativa vigente, si possa prevedere che “I servizi valutabili sono quelli iniziati, ultimati e approvati nell’arco temporale di riferimento, ovvero la parte di essi ultimata e approvata nello stesso periodo per il caso di servizi iniziati in epoca precedente; non rileva al riguardo la mancata realizzazione dei lavori ad essa relativi”.
     


    Risposta al quesito n. 12
    In primo luogo, si fa presente che la procedura in discussione non è una procedura negoziata ma una procedura ristretta ai sensi dell’art. 61 del Codice.

    In secondo luogo, si evidenzia che la previsione della Nota Esplicativa citata nella richiesta di chiarimento non è riportata a pagina 13 ma a pagina 5.

    Si conferma che le commesse utilizzate per soddisfare il requisito di cui al punto III.1.3 della Nota Esplicativa devono essere iniziate e concluse entro il periodo 2014-2018. 

    29/03/2019 14:24
  13. 29/03/2019 10:34 - Quesito n. 13
    Nell'allegato 2, dovendo inserire una descrizione dettagliata delle attività eseguite nella commessa, qual è il numero massimo di pagine che si possono raggiungere per ogni singola commessa descritta?
     


    Risposta al quesito n. 13
    Per la descrizione delle attività della commessa (rif. punto 5 dell’Allegato 2 alla Nota Esplicativa), l’operatore di mercato dovrà impiegare il facsimile rappresentato dallo stesso allegato 2, inserendo tutti i dati richiesti. Non sono previste limitazioni al numero di pagine di cui si comporrà la scheda descrittiva commessa.
    03/04/2019 10:18
  14. 01/04/2019 09:28 - Quesito n. 14
    1) Poiché il documento Nota Esplicativa al bando di gara al punto III.1.3) Capacità Professionale e tecnica prevede di presentare commesse ricomprese nella categoria Edilizia destinazione funzionale compresa tra E.03 e e.10 ed ancora tra E.20 e E.22 il cui grado di complessità minimo è pari a 0,65 si chiede se possono essere prodotte commesse riferite ai servizi categoria Edilizia Identificazione Opere tra E.11 e E.19 il cui grado di complessità è maggiore o uguale al suddetto minimo.
    2) La Nota Esplicativa al bando di gara al punto III.1.3) a pagina 6 riga 12  prevede che per fatturato del periodo deve intendersi la somma delle fatture emesse nel periodo 2014-2018 da riportare al punto n. 9 dell’Allegato 2. La stessa nota esplicativa a pagina 5 riga 29 prescrive che le commesse in discussione dovranno essere iniziate e concluse entro il periodo 2014-2018.
    Si chiede di chiarire se possono essere presentati commesse relative a servizi iniziati anche prima del suddetto quinquennio ma fatturati all’interno del quinquennio come previsto a pagina 6.
    3) In caso di risposta affermativa al precedente quesito si chiede di chiarire se commesse svolte e fatturate anche in anni precedenti possano essere valutate relativamente al solo fatturato riferito al quinquennio 2014-2018.
    4) Nel caso di prestazioni di progettazione eseguite ed approvate nel quinquennio ma non ancora fatturate per motivi di carattere contabile della committenza, si chiede se è possibile  vantare tali servizi anche se non ancora fatturati.
     
     


    Risposta al quesito n. 14
    1) L’art. 8 del D.M 17.6.2016 dispone espressamente che “gradi di complessità maggiore qualificano anche per opere di complessità inferiore all'interno della stessa categoria d'opera”. Pertanto, possono essere prodotte commesse riferite a servizi anche non rientranti nella destinazione funzionale compresa tra E.03 e E.10 oppure tra E.20 e E.22 se relativi a gradi complessità superiore, ma non se i servizi sono di pari grado di complessità.
    2) Non è possibile. Le commesse devono essere iniziate e concluse nel periodo 2014-2018.
    3) Vedi risposta al punto che precede.
    4) Non è possibile.
     
    03/04/2019 10:27
  15. 01/04/2019 17:34 - Quesito n. 15
    1. All'interno della categoria edilizia, sono ritenuti validi anche i servizi effettuati per ID con grado di complessità maggiore rispetto a quelli indicati al Punto III.1.3 della Nota Esplicativa al Bando? Ad esempio E.22, con il grado di complessità più alto della categoria edilizia?
    2. E' possibile considerare il servizio di coordinamento sicurezza in fase di progettazione all'interno della progettazione esecutiva (Prestazione QbIII.07 - Piano di sicurezza e coordinamento di cui al D.M. 17/06/2016)?


    Risposta al quesito n. 15
    1. Vedi risposte ai quesiti nn. 3 e 14.1.
    2. Si è possibile.
     
    03/04/2019 10:30
  16. 02/04/2019 10:36 - Quesito n. 16
    Si chiede se ai fini del soddisfacimento dei requisiti, è possibile presentare servizi in categoria edilizia, destinazione funzionale diversa da quella compresa tra E.03 e E.10 e ancora tra E.20 ed E.21 di cui al D.M. 17 giugno 2016. ma di pari grado di complessità (così come da determinazione n. 4 del 25/02/2015, l’ANAC).
     


    Risposta al quesito n. 16
    Vedi risposte ai quesiti nn. 3 e 14.1.
    03/04/2019 10:32
  17. 02/04/2019 14:46 - Quesito n. 17
    1) si chiede cortesemente di voler trasmettere l'allegato "Linee Guida" ed eventuali ulteriori allegati relativi alla procedura se presenti (disciplinare, capitolato, ecc.);
    2) Potete confermare che il termine per la presentazione delle offerte sia (come riportato a pag. 5 del bando all'art. IV.2.2) il 26/04 alle ore 13:00 e non alle ore 9:53 come indicato dal portale?;
    3) Chiediamo cortesemente di quantificare le spese sostenute per esperire la procedura che dovranno essere rimborsate (art. 4 pag. 8 della nota esplicativa); 
    4) Con riferimento all'art. II.2.7 del bando di gara si chiede di specificare se l'indicazione della durata del contratto d'appalto del lotto 3 pari a 48 giorni si tratti di refuso e che quindi la durata corretta sia 48 mesi come per gli altri lotti. 
    5) Con riferimento alle informazioni relative alla conclusione dell'accordo per il lotto 3, contenute a pagina 7 della nota esplicativa, si chiede cortesemente di voler meglio dettagliare le modalità di attrubuzione dei servizi e i relativi importi.  
    Al primo classificato vengono garantiti contratti attuativi per € 50.000 (a fronte di un importo a base d'asta di € 600.000) si chiede dunque di specificare se tale importo è attribuito su base annua o si intende per l'intera durata dell'accordo quadro. 
    Si chiede inoltre con quale criterio verranno assegnati i successivi contratti e se il primo classificato possa vantare un diritto di prelazione su di essi o se invece gli stessi verranno rimessi all'asta equiparando di fatto i primi tre classificati.  
    Si chiede inoltre di specificare quale siano i criteri di valutazione utilizzati dal "sistema di valutazione ex post (rating)" che permetterebbero ai concorrenti di diventare operatori economici e in quali altri casi invece verrà scelto di assegnare un nuovo servizio tramite rilancio. Inoltre con il termine "concorrenti" si intendono tutti quelli che hanno partecipato alla procedura o solo i primi 3 classificati? 
     


    Risposta al quesito n. 17
    1) Le Linee Guida saranno inviate a mezzo PEC attraverso il sistema. Dal momento che la presente è una procedura ristretta ai sensi dell’art. 61 del Codice i Documenti Di Gara saranno inviati in allegato alla lettera di invito.
    2) Si conferma che il termine di presentazione delle domande di partecipazione è il 26/4 alle ore 13.00. L’errore materiale sul portale è stato eliminato.
    3) L’entità delle spese sarà riportata nei documenti allegati alla lettera di invito.
    4) La durata dell’accordo quadro del Lotto 3 è pari a 48 mesi, come per gli altri due Lotti. L’indicazione di 48 giorni è un evidente refuso.
    5) Si fa presente che questa procedura è una procedura ristretta ai sensi dell’art. 61 del Codice, pertanto le previsioni relative all’esecuzione dell’accordo quadro saranno contenute nei Documenti Di Gara allegati alla lettera di invito. In ogni caso, si invita a leggere con maggiore attenzione la Nota Esplicativa, che contiene le indicazioni essenziali sul funzionamento dell’accordo quadro al punto IV.1.3, punto che va letto unitamente alle definizioni riportate nella citata Nota Esplicativa.
     
    04/04/2019 12:50
  18. 05/04/2019 12:08 - Quesito n.18
    Relativamente al Lotto 2, si chiede conferma del fatto che in caso di raggruppamento temporaneo il certificato di cui alla UNI EN ISO 9001: 2015 deve essere posseduto dall’operatore capogruppo.
     


    Risposta al quesito n. 18
    No, non si conferma. Relativamente al Lotto 2 tutti i componenti del raggruppamento devono essere certificati ISO 9001
    08/04/2019 10:11
  19. 05/04/2019 17:02 - Quesito n.19
    1. Nell’allegato 2, al punto 5), in relazione alla tipologia di servizio si chiede “(**) Indicare puntualmente in quale delle categorie di cui al D.M. 17 giugno 2016, rientra l’attività descritta”. Nel caso della presentazione di una commessa  che contenga, oltre alle tre categorie richieste ( E – S – IA), anche altre categorie, come ad esempio della serie V,D , T, P ed U, si chiede se si possono indicare comunque tutte, ovvero se ci  deve limitare solamente quelle richieste.
    2. Nell’allegato 2, al punto 9) viene richiesto di indicare il “Fatturato riferito alle sole attività della commessa di cui al punto 6) nel periodo 2014 – 2018”  . Si chiede di precisare se il fatturato da indicare debba intendersi riferito esclusivamente alle tre categorie richieste ( E – S – IA), ovvero se va riferito al fatturato complessivo che potrebbe contenere anche altre categorie,  visto che il fatturato specifico minimo deve essere di almeno € 1.500.000,00.  
     

     


    Risposta al quesito n. 19

    1. Ci si deve limitare alle categorie che secondo la previsione della Nota Esplicativa devono essere necessariamente presenti affinché la commessa possa essere utilizzata per soddisfare il requisito di cui al punto III.1.3.

    2. Al punto 9) della scheda descrittiva di commessa deve essere indicato solamente il fatturato relativo al periodo 2014-2018 e riferito a tutte e tre le categorie richieste dalla Nota Esplicativa.

    10/04/2019 10:19
  20. 09/04/2019 12:33 - Quesito n. 20
    La risposta al Quesito n° 2 del 05.03.2019 pone l’attenzione sul fatto che l’Allegato 2 per la partecipazione al Lotto 2 e al Lotto 3 “prevede degli allegati”. Il Modello di Allegato 1 messo a disposizione sul Portale riporta la seguente frase: “(Per i Lotti 2 e 3) Si allega copia della seguente certificazione …..”. Si chiede conferma che all’Allegato 1 sono da allegare, per la partecipazione ai Lotti 2 e 3, i bilanci approvati relativi al quinquennio 2014-2018.
     


    Risposta al quesito n. 20
    In via preliminare si fa presente che nella risposta al quesito 2 si fa riferimento all’Allegato 1, non Allegato 2.

    L’Allegato 1, per il Lotto 2, fa riferimento alla certificazione UNI EN ISO 9001/2015, mentre per il Lotto 3 fa riferimento all’accreditamento quale organismo di ispezione della progettazione secondo lo schema UNI CEI EN ISO/IEC 17020:2012 oppure alla certificazione secondo la norma UNI EN ISO 9001/2015  per l’attività di verifica della progettazione secondo il RT-21 di Accredia.

    Le suddette certificazioni, come espressamente previsto a pagina 5 della Nota Esplicativa, per i Lotti 2 e 3 costituiscono requisiti di ammissione alla procedura.

    12/04/2019 14:01
  21. 11/04/2019 10:35 - Quesito n. 21
    1. In riferimento alla Capacità professionale e tecnica descritta al paragrafo III.1.3) del bando di gara, per l’accordo quadro di servizi con l’Università degli Studi di Perugia, vorremmo chiedere se sia possibile considerare come valide, per una commessa comprendente 7 distinte e separate prestazioni (due delle quali iniziate nel 2013), solo le fasi che sono iniziate e terminate nell’intervallo temporale relativo al quinquennio 2014-2018 e ricadenti nelle categorie comprese tra E.03 e E.10 e E.20 ed E.22, tra S.03 e S.04 e tra IA.01 e IA.04.
     
    2. Al fine di soddisfare il requisito richiesto dal Bando di gara, si chiede inoltre se sarà considerato valido il servizio che ha visto eseguirsi la prestazione QbII.24 Studio di impatto ambientale o di fattibilità ambientale (VIA_VAS_AIA) ricadente nella categoria E.04 secondo il D.M. 17/06/2016, si fa presente che per lo stesso oggetto e cliente l’operatore economico ha svolto anche la progettazione strutturale e impiantistica.

    3. Sono ritenuti validi gli ID E.18 ed E.19, avendo un grado di complessità rispettivamente 0.95 e 1.20, maggiore del grado di complessità 0.65 dell'ID E.05, ricadente all'interno delle categorie richieste dal Bando di gara?


    Risposta al quesito n. 21
    1. Si veda risposta fornita al quesito n. 12;
    2. Sarà considerato valido purché siano contemporaneamente presenti, per la stessa commessa, tutte e tre le categorie indicate nella Nota Esplicativa;
    3. Si veda risposte fornite ai quesiti n. 3 e n. 14.1
     
     
    17/04/2019 15:22
  22. 12/04/2019 14:38 - Quesito n. 22
    Con riferimento al lotto n. 3, relativamente alla dimostrazione del fatturato specifico minimo di 100 000.00, si chiede se quest'ultimo è dimostrabile attraverso il contratto di affidamento del servizio di verifica svolto e concluso con buon esito oltre che con un certificato di buona esecuzione dell'ente riportante l'importo del servizio. Nella fattispecie, sussistono servizi conclusi con buon esito ma non ancora fatturati. A nostro personale parere sembrerebbe una restrizione per chi, ha comunque maturato un requisito tecnico ma non ha ancora fatturato nei confronti dell'Ente.  
     


    Risposta al quesito n. 22
    Si conferma quanto previsto a pagina 6 della Nota Esplicativa, secondo cui al punto 9) delle schede descrittive di commessa deve essere indicato l’importo fatturato nel periodo 2014-2018.
    17/04/2019 15:25
  23. 12/04/2019 15:48 - Quesito n. 23
    Si chiede cortesemente conferma della necessità o meno di includere un geologo facente parte del Raggruppamento Temporaneo.


    Risposta al quesito n. 23
    Non è necessario inserire un geologo in un raggruppamento temporaneo.
    17/04/2019 15:28
  24. 12/04/2019 16:09 - Quesito n. 24
    E' possibile inserire all'interno della documentazione l'organico (elenco dei soci, dipendenti, collaboratori) che l'operatore economico intende proporre per l'espletamento del servizio?


    Risposta al quesito n. 24
    L’organico che l’operatore di mercato intende utilizzare per l’esecuzione dei servizi non è richiesto. Si invita a non presentare documentazione non richiesta dalla legge di gara, al fine di non appesantire inutilmente l’attività di verifica delle domande di partecipazione.
    17/04/2019 15:29
  25. 15/04/2019 11:26 - Quesito n. 25
    In riferimento alla procedura in oggetto siamo a richiedere se è previsto l'avvalimento per i requisiti richiesti dall'avviso.
     


    Risposta al quesito n. 25
    Si, è previsto.
    17/04/2019 15:32
  26. 15/04/2019 11:40 - Quesito n. 26
    Si chiede di chiarire se per "fatturato globale" richiesto nell'Allegato 1 si intenda il fatturato complessivo da bilancio oppure se si intenda il solo "fatturato specifico" di cui alle successive schede di cui all'Allegato 2.
     


    Risposta al quesito n. 26
    Per “fatturato globale” si intende il fatturato complessivo e non solo il “fatturato specifico” di cui al punto III.1.3 della Nota Esplicativa.
    17/04/2019 15:34
  27. 15/04/2019 12:42 - Quesito n. 27
     In merito alla certificazione UNI EN ISO 9001/2015, preso atto che la stessa deve essere posseduta da tutti gli operatori costituenti il Raggruppamento, si chiede se tale documento è da ritenersi valido nel caso sia stato rilasciato dall’Ente certificatore entro la data di presentazione dell’offerta (26/04/2019).
     
     


    Risposta al quesito n. 27
    Il possesso della certificazione indicata nel quesito è un requisito di ammissione alla gara, pertanto deve essere posseduto al momento della presentazione della domanda di partecipazione.
    17/04/2019 15:37

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Università degli Studi di Perugia

P.zza Universita', 1 Perugia (PG)
Tel. 075-5851 - Email: ufficio.appalti@unipg.it - PEC: protocollo@cert.unipg.it